L'innovazione nel territorio

Plastiz

Plastiz intende contribuire a risolvere il problema dei rifiuti di plastica generati attraverso la valorizzazione di un materiale percepito come rifiuto trasformandolo in un prodotto impiegabile nella realizzazione di nuovi manufatti ad alto valore estetico.
L’obiettivo di Plastiz è la produzione di semilavorati in lastre e barre compatte di alta qualità riciclando materiale plastico, incamerando nei semilavorati il maggiore quantitativo di plastica possibile. Il processo di lavorazione e trasformazione innovativo è sostanzialmente opposto a quelli tradizionali – insufflaggio estrusione, rullatura, iniezione, rotazione, nervatura – che invece hanno l’obiettivo di migliorare le prestazioni del prodotto riducendo al minimo il materiale di plastica utilizzata. Il risultato è un prodotto a basso impatto ambientale con una texture su cui è possibile “leggere” il processo di riciclaggio.
I prodotti di Plastiz contribuiscono in modo concreto ai processi di economia circolare e dimostrano che è possibile rigenerare prodotti esteticamente attraenti e funzionali dal riciclaggio di scarti di materiale plastico. Tali prodotti saranno il veicolo per la trasmissione di un messaggio di attenzione e salvaguardia dell’ambiente, accompagnati da attività sociali ed educative con l’obiettivo di attivare comportamenti responsabili dei cittadini che possano percepire correttamente il materiale, non come rifiuto ma come potenziale risorsa.

Concorrenza

Attualmente in Italia non esistono altre aziende che producono pannelli in plastica riciclata testurizzata. In Europa, i principali concorrenti sono SAS Minimum – Le Pavé (Francia); Smile Plastics (Regno Unito); The Good Plastic Company (Paesi Bassi); CM PlastiK (Spagna), Plasticiet (Paesi Bassi). Il nostro vantaggio competitivo nei loro confronti si basa su 5 fattori principali: _abbiamo sede in Italia, che è il primo mercato a cui intendiamo rivolgerci in quanto siamo una soluzione a km0 per i clienti italiani che cercano prodotti a impatto zero _facciamo ricerca e sviluppo su diversi polimeri per offrire soluzioni di riciclo a un numero crescente di materiali di scarto (attualmente stiamo sperimentando il TPU proveniente da tubi idraulici). _le nostre texture sono altamente personalizzabili _offriamo texture trasparenti e bioplastiche con inclusioni organiche _possiamo lavorare i pannelli per consegnare prodotti finiti grazie al know-how e ai macchinari Izmade
Settore: Industria/Artigianato
Labels: ecofriendly, economiacircolare, plastica
Canali di Vendita: Direttamente, Grande distribuzione
Interessi: Clienti, Finanziatore / Investitore, Incubatore / Spazi di coworking, Partner imprenditoriale, Partner universitario

Stadio della startup Plastiz

Prodotto/Servizio

Team

Dati della startup Plastiz

Costituzione Impresa : 12/05/2021
Data iscrizione alla sezione delle Startup: 12/05/2021
Denominazione:
PLASTIZ S.R.L.
Comune: TORINO
Provincia: Torino
Regione: Piemonte
Codice Fiscale: 12485340017
Forma Giuridica : SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA
Codice Ateco : 2221

Plastiz

Modello di Business

Il settore della trasformazione della plastica vale in Italia oltre 30 miliardi di euro e occupa circa 110.000 persone. A livello europeo, il settore impiega più di 1.600.000 persone in 50.000 piccole e medie aziende. La produzione totale europea è pari a circa 50 milioni di tonnellate di manufatti in plastica, il fatturato globale europeo del comparto è di circa 350 miliardi di euro/anno. (Fonti: UnionPlast e EuPC – European Plastic Converters) Plastiz intende entrare ed operare in un segmento di nicchia del mercato dell’industria italiana di trasformazione delle materie plastiche – con lo sguardo anche verso il segmento europeo – ingaggiando principalmente due target specifici B2B e B2C: (1) produttori sensibili alle tematiche ambientali e interessati all’utilizzo di semilavorati in plastica riciclata di alta qualità e ad alto valore estetico per la produzione di manufatti; (2) potenziali acquirenti di allestimenti e prodotti di design custom-made ad alto valore estetico, funzionali e complementari ad altri prodotti in materiali differenti (legno, metallo, etc.) che veicolano l’attenzione per la sostenibilità ambientale grazie a texture e processo di produzione. Si tratta di uno scenario di mercato in piena evoluzione, che offre concrete opportunità di sviluppo per l’economia circolare, anche se nel 2020 fortemente condizionato dalla pandemia COVID-19. Il segmento di mercato in questione beneficerà, in termini di opportunità per nuovi modelli di sviluppo e d’investimento nel medio e lungo termine, delle misure di carattere strategico, normativo ed economico previste dal “Green Deal”, adottato dalla Commissione Europea nel dicembre 2019, con i circa 1.000 miliardi di investimenti, tra risorse pubbliche e private, che saranno mobilitati entro il prossimo decennio. Parallelamente, Plastiz opererà anche nel settore educational con l’avvio di una serie di attività nell’ambito dell’educazione con finalità didattiche, d’istruzione e di formazione (corsi, workshop, etc.)

Innovazione

Breve descrizione degli aspetti di innovazione che caratterizzano il business dell’impresa Il carattere innovativo dell’impresa risiede principalmente nella capacità di sviluppare macchine per la termocompressione degli scarti plastici da cui ottenere dei pannelli con delle texture uniche e particolari che è impossibile ottenere dai processi di lavorazione tradizionali della plastica riciclata. Il progetto “Plastiz” prende ispirazione dall’iniziativa open source “Precious Plastic” che promuove il coinvolgimento di persone e associazioni nel riciclaggio della plastica con l’utilizzo di macchine e strumenti artigianali consentendo la creazione di nuovi prodotti di plastica riciclata su piccola scala. Plastiz parte da questo concetto per svilupparlo su scala industriale, con l’obiettivo di entrare ed operare in un segmento di nicchia del mercato dell’industria italiana di trasformazione delle materie plastiche – con uno sguardo verso il segmento europeo – ingaggiando principalmente due target specifici B2B e B2C: (1) produttori sensibili alle tematiche ambientali e interessati all’utilizzo di semilavorati in plastica riciclata di alta qualità e ad alto valore estetico per la produzione di manufatti (2) potenziali acquirenti di allestimenti e prodotti di design custom-made ad alto valore estetico, funzionali e complementari ad altri prodotti in materiali differenti (legno, metallo, etc.) che veicolano l’attenzione per la sostenibilità ambientale grazie a texture e processo di produzione. In via preliminare Plastiz è stata oggetto di interesse da parte di ImpactOn, azienda attiva nell’accompagnamento di startup che ha l’obiettivo di rendere replicabili e accessibili le formule innovative nel campo della sostenibilità e dell’impatto sociale.

Requisiti di innovazione tecnologica

R&S

Team Qualificato

Proprietà Intellettuale

classe di produzione
1-100K euro
A

Leggenda Classe di Produzione
A=1-100K euro
B=100K-500K euro
C=500K-1M euro
D=1M-2M euro
E=2M-5M euro
F=5M-10M euro
G=10M-50M euro
H=più di 5OM di euro
ND=non disponibile

classe di addetti
non disponibile

Leggenda Classe di Addetti
A=0-4 addetti
B=5-9 addetti
C=10-19 addetti
D=20-49 addetti
E=50-249 addetti
F=almeno 250 addetti
ND=non disponibile

ND
classe di capitale
5K-10K euro
3

Leggenda Classe di Capitale
1=1 euro
2=1-5K euro
3-5K-10K euro
4=10K-50K euro
5=50K-100K euro
6=100K-250K euro
7=250K-500K euro
8=500K-1M euro
9=1M-2,5M euro
10=2,5M-5M euro
11=più di 5M di euro
ND=non disponibile

prevalenza femminile
NO

Legenda prevalenza femminile/giovanile/straniera
NO: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 ≤ 50%
Maggioritaria: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 > 50%
Forte: [% del capitale sociale + % Amministratoril / 2 > 66%
Esclusiva: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 = 100%
?: Non disponibile

I dati sulla prevalenza sono riferiti al trimestre precedente

prevalenza giovanile
NO

Legenda prevalenza femminile/giovanile/straniera
NO: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 ≤ 50%
Maggioritaria: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 > 50%
Forte: [% del capitale sociale + % Amministratoril / 2 > 66%
Esclusiva: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 = 100%
?: Non disponibile

I dati sulla prevalenza sono riferiti al trimestre precedente

prevalenza straniera
NO

Legenda prevalenza femminile/giovanile/straniera
NO: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 ≤ 50%
Maggioritaria: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 > 50%
Forte: [% del capitale sociale + % Amministratoril / 2 > 66%
Esclusiva: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 = 100%
?: Non disponibile

I dati sulla prevalenza sono riferiti al trimestre precedente