L'innovazione nel territorio

GeosmartMagazine

L'innovazione nel territorio

Bb Corporation Film

>
>
>
Bb Corporation Film
BB CORPORATION FILM - Startupeasy

B&B Corporation Film è una società a responsabilità limitata costituita l’11/07/2014 e riconosciuta dal M.I.S.E. il 28/08/2015 quale Start Up Innovativa e il 19/11/2015 quale Start Up Innovativa A Vocazione Sociale per “Ricerca ed erogazione di Servizi Culturali”. Il capitale sociale è di € 50.000,00 i.v. La società, il cui Amministratore Unico e Legale Rappresentante, dott. Michele Barbone, è anche il socio maggioritario, con una quota del capitale sociale pari al 94% con il socio minoritario signora Scarpato Angelina con una quota dell’1%, si avvale dell’esperienza professionale e tecnica, specifica della produzione teatrale e cinematografica, del padre dell’Amministratore Unico, dott. Natale Barbone. Si avvale, altresì, di un ulteriore socio tecnico, Aleksei Zioni, specializzato in informatica con una quota del capitale sociale pari al 5% (Si allegano i relativi curricula). Al fine di diversificare l’offerta dell’attività cinematografica, la B&B Corporation Film ha iniziato lo sviluppo di 4 applicazioni, denominate MovieSmart – ImaginePlus – TalentMusic – ScriptforPlay. Si tratta di una piattaforma che si pone l’obiettivo di fornire soluzioni ad utenti molto ben definiti e classificati come “Creativi”. E per fare ciò ha considerato di utilizzare come test di prova il mercato italiano. Il mercato italiano, tipico del processo di transizione tecnologica digitale in atto, offre molteplici servizi, tramite applicazioni a pagamento, il cui costo medio è di 99 centesimi di euro, ad un pubblico sempre più attento e selettivo. La scelta di una dimensione “micro” e di un mercato limitato è stata motivata dalla necessità di testare la reazione di una fascia di utenza ristretta, ancorché particolarmente interessante. Il “creativo” è un individuo dotato di particolare attenzione al mondo che lo circonda, che trasfigura nella sua ricerca costante di cambiamento. Organizzare e realizzare un servizio che ponesse in condizione i creativi di un determinato luogo di potersi scambiare informazioni e progetti sulla base di input predeterminati dal gestore della piattaforma, il cui obiettivo fosse quello di realizzare prodotti artistici di qualità da utilizzare per la produzione cinematografica, televisiva, etc., ci è sembrato molto interessante. Il carattere innovativo dell’idea del piano d’impresa è il seguente: realizzazione di una piattaforma digitale e 4 app (MovieSmart – ImaginePlus – TalentMusic – ScriptforPlay) che permettano agli utenti (i creativi), non solo di supportare la capacità di approfondire: 1) la conoscenza di dati e informazioni; 2) di reperire argomenti e notizie; 3) di incrementare la frequenza e il volume delle comunicazioni interpersonali; ma, soprattutto, di sollecitare in misura esponenziale, per ciascun utente, le funzioni psichiche e intellettive quali: il Ragionamento, che attiva il processo cognitivo partendo da determinate premesse (contenuti e informazioni) per giungere alla conclusione (finalizzazione del processo creativo individuale); la Memoria, che rafforza la capacità di immagazzinamento e rielaborazione di dati e contenuti; l’Intelligenza, che permette di riconoscere i dati oggettivi della realtà e individuare soluzioni appropriate; l’Attenzione, che stimola la concentrazione dell’attività mentale su un determinato contenuto; la Senso-percezione, che consente l’efficace raccolta e integrazione di dati e contenuti; la Coscienza, che incrementa la consapevolezza della realtà; la Capacità critica, che permette l’analisi e la valutazione di dati e informazioni del reale in funzione delle proprie esigenze; il Pensiero, che agevola l’attività di riconoscimento e rielaborazione di argomenti e informazioni e l’Affettività, che stimola l’attività emotiva individuale in rapporto alla realtà (sociale e culturale) al fine di stimolare la creatività in funzione del soddisfacimento dei propri bisogni di approfondimento e conoscenza dei settori, e dei relativi argomenti, che costituiscono il contenuto principale delle 4 app. L’idea del piano d’impresa, su cui è stato incentrato il carattere innovativo del progetto, è la seguente: offrire agli utenti la possibilità di agire, nell’uso della piattaforma digitale e delle 4 app, come soggetti attivi e non solamente passivi – come avviene per la maggior parte dell’offerta di servizi forniti dalle app – che, attraverso la propria creatività (sviluppo di argomenti e informazioni – selezione dei contenuti – elaborazione di costrutti innovativi – livello di eccellenza nello svolgimento di una determinata funzione, sia intellettuale che materiale), apportino miglioramenti per sé stessi e la collettività elaborando e proponendo processi intellettivi e d’ingegno che possano contribuire ad incrementare la conoscenza, l’approfondimento sui vari argomenti trattati per essere recepiti dal mercato del lavoro al fine di un loro utilizzo così da valorizzare l’attività creativa e costruttiva degli utenti, oltre che raggiungere l’obiettivo prioritario della B&B Corporation film, vero core business dell’azienda: investire nella creatività e realizzare prodotti industriali nell’ambito della produzione cinematografica, teatrale, musicale e fotografica.
La comunità di utenti “Creativi” così identificata, riceve degli input dall’Editore che indica gli obiettivi a cui aspira nell’ambito della scrittura, video, fotografia, musica. Il portale è professionale ed esigente e, pertanto, richiede il pedissequo rispetto dei ruoli e delle competenze. L’Amministratore gestirà il sito. L’Editore è il proprietario del sito. L’Utente potrà intervenire sia registrandosi che con interventi liberi. Tecnologie di progetto: App IOS (Mondo Apple), App Android (Samsung, LG, etc.), Push Notification, Geo Localizzation, Facebook APls. Gli investimenti saranno effettuali nella tecnologia dei social network (App e Piattaforme digitali in particolare).

Concorrenza

Non vi sono, allo stato attuale, concorrenti diretti. Ce ne sono tanti che utilizzano strumenti generici, intuitivi, passivi, sostanzialmente social, ed hanno tutti la medesima ambizione: offrire servizi semplici, di puro supporto alla vita quotidiana, ad esempio: 1) MEDIUM: è un sito che consente di condividere storie e idee (si tratta infatti di un “blog hosting”). La relativa app si presenta con alcune caratteristiche di Material design e ottime animazioni e permette di selezionare gli interessi in modo da personalizzare il feed. Vi sono anche funzioni interessanti come la sincronizzazione delle bozze che si realizzano, la sezione di ricerca contenuti o la possibilità di utilizzare la app per replicare a post precedenti. Punti di forza: Applicativa, in quanto consente di scrivere, ovvero di annotare e conservare informazioni e contenuti che l’utente potrà utilizzare all’occorrenza; prevede la possibilità di taggare argomenti così da ampliare la conversazione e collegarli ad altri argomenti; rispondere ad altri post con altri argomenti; evidenziare i post che si ritengono più confacenti alle proprie esigenze. Punti di debolezza: Circoscritta in quanto a funzionalità poiché finalizzata a supportare le attività di comunicazione interpersonale che consentono un’interazione continuativa (se lo si desidera) tra i membri della community. 2) SCREENER: E’ una app che consente di creare degli screenshot direttamente dalle immagini che si riescono a catturare con lo smartphone. Punti di forza: Estensiva delle proprie potenzialità di sviluppatore di applicazioni, nel senso che permette all’utente di realizzare immagini dimostrative per dimostrare come il proprio lavoro possa apparire su uno schermo aggiungendo effetti di ombreggiatura o riflessi di luce che rendono più accattivante la visualizzazione dell’immagine promozionale che si intende realizzare. Punti di debolezza: Settoriale e Vincolata all’attività di produzione digitale, in quanto, oltre alla possibilità di creare splendide immagini a fini promozionali del proprio lavoro, non permette ulteriori funzionalità. 3) PODCAST ADDICT: E’ una app che permette di gestire tutti i podcast audio e video, la radio on demand e tanto altro come i canali YouTube e il feed RSS direttamente dal device con sistema operativo Android. Punti di forza: Ottimo strumento di ricerca dei contenuti audio e video di interesse dell’utente. L’applicazione, infatti, permette di cercare i podcast da molte reti come BBC, NPR, TED Talks e CNN, oppure è possibile importare i podcast tramite i file OPML. È inoltre possibile utilizzare un motore di ricerca incorporato per esplorare il database Podcasts Addict e iTunes, tenendo insieme titoli di centinaia di migliaia di podcast. Punti di debolezza: Poco chiara nell’illustrare le numerose funzionalità di cui dispone e Limitata al reperimento di contenuti audio e video senza possibilità di poter esercitare funzionalità creative. 4) FRONTBACK: Consente di mettere nello stesso scatto due immagini prese da fotocamere diverse, e permette di entrare in una community di 1 milione di persone per condividere esperienze e scatti. Le foto Frontback sono sempre a schermo intero e consentono di acquisire molteplici facce della stessa storia in una sola volta. La app permette anche di combinare la fotocamera anteriore e posteriore, e di poter mostrare più particolari nella seconda immagine, di creare il prima/dopo gli scatti, o di creare eccezionali post artistici. Punti di forza: Compositiva, nel senso che attraverso la tecnologia permette di elaborare un contenuto basilare (una foto) per ottenere una variante perfezionata, e dunque favorisce la creatività, e ad Alta Definizione, in quanto si distingue per l’interfaccia essenziale e il focus sul parallelismo e contemporaneità di un doppio scatto con fotocamere frontale e posteriore. Punti di debolezza: si presenta, a causa delle sue altre funzionalità, come poco Innovativa e come classico Social (condivisione, community, gruppi, post, commenti) in quanto permette all’utente di navigare attraverso i post in tutto il mondo affinché possa mostrare momenti personali, concerti, eventi sportivi, le ultime notizie, o semplicemente luoghi incantevoli.
Settore: Servizi
Labels: cinematografia
Canali di Vendita: Agenti, Direttamente, E-commerce
Interessi: Clienti, Partner universitario

Dati della startup Bb Corporation Film

Costituzione Impresa : 15/07/2014
Data iscrizione alla sezione delle PMI Innovative: 21/04/2021
Denominazione:
BB CORPORATION FILM S.R.L.
Comune: ROMA
Provincia: Roma
Regione: Lazio
Codice Fiscale: 12957741007
Forma Giuridica : SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA
Codice Ateco : 5911
Settore: Servizi

Bb Corporation Film

Modello di Business

Il nostro attuale elemento di vantaggio competitivo è la carenza di competitors. Siamo “first movers” cioè unici nel mercato a proporre i nostri prodotti, così come verrà evidenziato nell’analisi del contesto competitivo. La nostra società è la prima ad introdurre questo nuovo prodotto/servizio, così da non subire, almeno nel primo periodo, capacità competitiva da parte di altre società, eventualmente concorrenti. Al contempo, la piattaforma diventerà sempre più competitiva perché si alimenterà di quell’apporto di creatività multipla che l’impresa indirizzerà ed auspicherà per realizzare compiutamente il processo creativo/imprenditoriale. TREND: Trend nella domanda: Durante il 2016, il numero di persone che si sono connesse a internet, in Italia, è cresciuto del 4% rispetto all’anno precedente (39.21 milioni di persone), e dell’11% quello relativo all’uso dei social media (17% se osserviamo le persone che accedono a piattaforme social da dispositivi mobile – per un totale di 28 milioni, che corrisponde a una penetrazione del 47%). Gli italiani si connettono sempre di più e lo fanno sempre più spesso usando i propri smartphone, come testimonia anche il volume di traffico internet generato da diversi dispositivi: se la percentuale di persone che navigano da un computer è scesa del 14%, sale quella di chi si connette da qualsiasi altro device (+44% dal proprio telefono, +8% da un tablet e +24% da altri dispositivi – come, ad esempio, console o smart TV). Social media, mobile, ma anche fruizione di video. In Italia 31 milioni di utenti sono attivi sui social, 28 milioni da mobile. I dati sono parte dello studio Digital in 2017, realizzato da We Are Social e Hootsuite. A livello mondiale, più della metà del traffico internet è generato da mobile e continua la crescita di Facebook. In Italia, su una popolazione di quasi 60 milioni di abitanti, oltre 39 milioni utilizzano internet e 31 milioni sono attivi sui social media, ovvero il 52% del totale. Di questi, 28 milioni accedono ai propri social preferiti tramite mobile (47% dell’intera popolazione), evidenziando come questi strumenti siano sempre più parte integrante della quotidianità. Sono queste le prime evidenze messe in luce da Digital in 2017, il report annuale che nasce della collaborazione tra We Are Social e Hootsuite e che ha lo scopo di indagare sul modo in cui le persone accedono a internet, e su come cambiano – anno dopo anno – i loro comportamenti online. Dalla release appena pubblicata, risulta che ormai – a livello mondiale – più della metà della popolazione usa uno smartphone; quasi due terzi della popolazione possiede un telefono cellulare; più della metà del traffico internet è generato da mobile; più della metà delle connessioni mobile avviene oggi su banda larga; più di una persona su cinque della popolazione ha effettuato almeno un acquisto online negli ultimi 30 giorni. Italia, Paese sempre più social e sempre più mobile. Oltre ai dati già citati – che vedono su oltre 39 milioni di utenti web, 31 milioni di persone attive sui social e di queste 28 milioni da mobile –, l’Italia denota un’ampia frammentazione delle piattaforme social utilizzate, segnale di come le persone scelgano in modo molto flessibile il canale migliore per fruire e condividere contenuti a seconda delle proprie esigenze. Se Facebook e YouTube la fanno da padrone come social media, Instagram con il 28% dell’utenza, evidenzia una fortissima crescita rispetto al 2016, subito dietro alle principali app di messaging (WhatsApp e FB Messenger). Bisogni da soddisfare:ESPRESSI: L’obiettivo prioritario per ciascun utente è di riferirsi ed affidarsi ad un canale specializzato in grado di supportarlo nella creatività e indirizzarlo nel proprio percorso identitario. Realizzare un portfolio creativo, ovvero una raccolta dei propri lavori: una vetrina personalizzata. Un ambiente virtuale in cui incontrare il proprio pubblico, farlo appassionare, conquistarlo, con la possibilità reale di accesso alle opportunità di mercato connesse alla realizzazione del proprio lavoro. LATENTI: L’era avanzata della tecnologia e dello sviluppo di “vita smart”, attraverso i supporti informatici e i social network – avendo comportato una riduzione notevole, su larga scala, della propensione alla lettura – ha generato negli utenti un bisogno individuale di autorappresentarsi, di realizzare una vita su misura, di esprimere la propria fantasia; di entrare in un mondo elitario e creativo che gratifichi le proprie ambizioni. Ciò gli permetterà di percepirsi come partecipe e ideatore di un qualcosa che gli faccia prefigurare una possibilità di vita migliore. INDOTTI: La mediocrità come standard di vita, conseguenza di una globalizzazione estrema dei consumi e di una drastica riduzione delle possibilità cognitive individuali, ha generato un vasto declino culturale fenomenologico. Lo stile di vita alla “fast food” ha compiuto passi da gigante in ogni settore: gli abiti, il cibo, la musica, i comportamenti sociali, la tecnologia, la trasformazione lineare omologata che stanno assumendo i media, l’industria del divertimento, l’etica degli affari, l’arte, l’istruzione, le relazioni familiari, il disprezzo per la storia, la distruzione della natura e la crescente mancanza di rispetto che proviamo per noi stessi. Tutto questo indaffarato rincorrersi dei fenomeni sociali dell’era informatica, ha distrutto il senso di appartenenza dell’individuo ad un gruppo sociale omogeneo e coeso, avendo come effetto negativo quello di sminuire e disperdere l’identità culturale. L’appartenenza ad una élite creativa stimolerà l’utente a riscoprire la propria identità culturale, così da ripensare la sua azione sociale.

Innovazione

In possesso di titoli di proprietà intellettuale in capo all’impresa e/o ai founder e/o terzi Breve descrizione degli aspetti di innovazione che caratterizzano il business dell’impresa Il vantaggio competitivo nasce, fondamentalmente, dal valore che un’azienda è in grado di creare, per i suoi acquirenti, che fornisca risultati superiori alla spesa sostenuta dall’impresa per crearlo. Questa è la definizione data ne “Il vantaggio competitivo” da Porter, che conferma la centralità in essa assunta del concetto di valore. L’obiettivo strategico è la creazione di valore, lo strumento è il raggiungimento del vantaggio competitivo. A tale risultato si può arrivare attraverso il perseguimento di una tra le tre strategie di base:  Leadership di costo  Differenziazione  Focalizzazione. Con la leadership di costo l’impresa si propone di divenire il produttore che, nell’ambito del settore in cui compete, riesce ad operare con i costi più bassi. Attraverso la differenziazione l’impresa prova a diventare superiore agli altri competitors del settore in relazione a determinate caratteristiche del prodotto, quelle maggiormente apprezzate dai clienti. Attraverso la focalizzazione l’impresa prova a specializzarsi nel servire un solo segmento, o pochi segmenti nell’ambito del mercato, in modo da ottenere, in queste nicchie, un vantaggio competitivo. Noi ci siamo posti come obiettivo la leadership attraverso la focalizzazione. L’esperienza di cui siamo depositari nell’ambito della creatività e della produzione di prodotti di consumo creativi nell’ambito del Teatro, Cinema, Televisione nel corso degli ultimi quarant’anni, determina una nostra condizione professionale leaderistica, con capacità progettuali, manageriali e selettive affinate nel tempo. Se facciamo riferimento ai prodotti di largo consumo e/o di nicchia che sono attualmente sul mercato, vediamo che essi ripropongono oggetti simili tra loro. Noi, essendo in grado di progettare un modello culturale e creativo, puntiamo a rendere possibili gli sforzi individuali, a rendere credibili le potenzialità creative, a supportarle con una capacità di indirizzo, in massima parte dovuta alla presenza nel team di progetto, quale consulente, del dott. Natale Barbone, padre dell’Amministratore Unico dell’azienda, che determina i processi creativi da sviluppare per riscontrare le esigenze del Teatro, Cinema, Televisione. La leadership di un solo segmento o pochi segmenti nell’ambito di un mercato, pur con un’idea innovativa, non può durare all’infinito al massimo, se l’idea funziona e il prodotto ha successo, basteranno tre mesi per azzerare il vantaggio acquisito con l’unicità dell’offerta. Ma, intanto, essendo il mercato selettivo e composto da partner/consumatori, esso si autoalimenterà del successo che i prodotti frutto del lavoro di team avranno sul mercato di sbocco del lavoro dei “creativi” automaticamente, il vantaggio competitivo si alimenterà del successo così ottenuto, così come i singoli creativi si distingueranno per le perfomances realizzate questi successi di gruppo saranno oggetto di disamina da parte dei concorrenti, ma, nel contempo, copiare non significa azzerare il valore conquistato sul campo. Anzi, è il concetto stesso di valore che porterà l’azienda a coltivare, grazie alla sua visibilità, lo sviluppo di altre applicazioni che supportino le prime quattro app nell’approccio sistematico alla creatività di tipo industriale. Infine, la durata di questo tipo di applicazioni, con il reperimento valoriale dei “creativi” e con l’indirizzo progettato sui bisogni del vasto mercato dell’entertainment, autorigenerandosi costantemente, non potrà avere un termine, correlata come sarà alle mutazioni della domanda e alla contestuale mutazione dell’offerta.

Requisiti di innovazione tecnologica

R&S

Team Qualificato

Proprietà Intellettuale

classe di produzione
1-100K euro
A

Leggenda Classe di Produzione
A=1-100K euro
B=100K-500K euro
C=500K-1M euro
D=1M-2M euro
E=2M-5M euro
F=5M-10M euro
G=10M-50M euro
H=più di 5OM di euro
ND=non disponibile

classe di addetti
5-9 addetti

Leggenda Classe di Addetti
A=0-4 addetti
B=5-9 addetti
C=10-19 addetti
D=20-49 addetti
E=50-249 addetti
F=almeno 250 addetti
ND=non disponibile

B
classe di capitale
10K-50K euro
4

Leggenda Classe di Capitale
1=1 euro
2=1-5K euro
3-5K-10K euro
4=10K-50K euro
5=50K-100K euro
6=100K-250K euro
7=250K-500K euro
8=500K-1M euro
9=1M-2,5M euro
10=2,5M-5M euro
11=più di 5M di euro
ND=non disponibile

prevalenza femminile
NO

Legenda prevalenza femminile/giovanile/straniera
NO: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 ≤ 50%
Maggioritaria: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 > 50%
Forte: [% del capitale sociale + % Amministratoril / 2 > 66%
Esclusiva: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 = 100%
?: Non disponibile

I dati sulla prevalenza sono riferiti al trimestre precedente

prevalenza giovanile
NO

Legenda prevalenza femminile/giovanile/straniera
NO: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 ≤ 50%
Maggioritaria: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 > 50%
Forte: [% del capitale sociale + % Amministratoril / 2 > 66%
Esclusiva: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 = 100%
?: Non disponibile

I dati sulla prevalenza sono riferiti al trimestre precedente

prevalenza straniera
NO

Legenda prevalenza femminile/giovanile/straniera
NO: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 ≤ 50%
Maggioritaria: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 > 50%
Forte: [% del capitale sociale + % Amministratoril / 2 > 66%
Esclusiva: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 = 100%
?: Non disponibile

I dati sulla prevalenza sono riferiti al trimestre precedente